Mio Fratello Che Guardi Il Mondo

9° GIORNO

In marcia cuore mio! Ancora una volta, ancora un altro passo “per tracciare una strada nel cuore degli altri” come dice Fossati, che si rivolge da uomo ad ogni uomo per riscoprire una verità incontrovertibile eppure troppo spesso dimenticata, dal nostro cuore e dal cuore del mondo: quella della fraternità universale…e mentre siamo in cammino ci è donato il tempo per vivere da figli e scoprirci fratelli….qui sta tutta la legge e la giustizia profonda: che ognuno possa esprimere, oltre le fatiche, le paure e le cadute, dentro la sua diversità e unicità, il suo essere più profondo. Oltre ogni distanza e fatica lavoriamo per ritrovarci, oltre ogni sguardo di contesa e diffidenza, scoprendo che “ogni uomo è mio fratello!”, anche quello che mi ha fatto soffrire….è tosta, ma quanto è liberante: vivere senza farla pagare a nessuno, come ha fatto Lui! Vivere e far vivere…quanto mi piace sta quaresima!
Piazzolla & Parrillo (a cura di)

Mio Fratello Che Guardi Il Mondo
Ivano Fossati

Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c’è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c’è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.

Sono nato e ho lavorato in ogni paese
e ho difeso con fatica la mia dignità
Sono nato e sono morto in ogni paese
e ho camminato in ogni strada del mondo che vedi.

Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c’è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c’è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.